Come prendere le misure per installare le veneziane

Dei tanti tipi possibili di accessori per regolare l’accesso di luce e dalle finestre, sia nelle case che negli uffici hanno una grande popolarità le veneziane: Milano, Roma, e tutte le grandi città, ma anche località di campagna o provincia ne vedono offrire nei negozi in un gran numero di modelli e varietà, dove c’è l’imbarazzo della scelta per colore e misure, in modo da adattarsi a qualsiasi tipo di finestra alla perfezione. Possiamo installarle anche da soli, e senza eccessive difficoltà; ma se vogliamo che il lavoro risulti ben fatto, e che al risparmio non corrisponda un piccolo disastro domestico, dobbiamo cominciare dal prendere con precisione le misure. Il procedimento cambia a seconda di una scelta essenziale, ossia dove assicureremo le veneziane: se direttamente sull’infisso, o sul soffitto immediatamente sovrastante la finestra stessa.

Nel caso stiamo lavorando sul soffitto, dobbiamo innanzitutto assicurarci che ci sia spazio sufficiente perché possiamo montare e far scorrere liberamente la veneziana stessa: 50 millimetri saranno sufficienti, mentre spazi inferiori renderanno quasi certo il risultato di una veneziana che sporge dove non dovrebbe, e dovrebbero far seriamente considerare l’opportunità di fissare direttamente alla cornice della finestra. Verificata comunque la presenza di questo spazio, potremo procedere:

1- misureremo la larghezza dell’apertura, in alto, da muro a muro: è qui che fisseremo i sostegni. I muri sono raramente davvero perfettamente regolari e uniformi, quindi è bene prendere le misure almeno in tre punti diversi, per verificare quale sia la misura effettivamente esatta.

2- per prudenza, sarà bene, delle diverse misurazioni prese, selezionare la più ridotta, e addirittura ridurla di circa 10 mm, per essere completamente sicuri che la veneziana non strusci da nessuna parte contro il muro;
3- alla fine, potremo prendere la misura dell’altezza, dal soffitto al bordo inferiore dell’infisso, sottraendo un gioco di 20 mm nel caso di porte-finestra, e segnare tutte le misurazioni – magari con un piccolo disegno della finestra per contestualizzarle – così da potercene servire per effettuare l’acquisto.

Se invece abbiamo deciso di fissarci all’infisso, la procedura avrà una piccola modifica nella sua prima fase. Dovremo infatti decidere dove vogliamo esattamente applicare il meccanismo, ed è consigliabile, una volta misurata la larghezza dell’infisso in quel punto, aggiungere dai 50 ai 100 mm per parte, a seconda delle misure della cornice intorno al vetro, così da regolare meglio la luminosità e garantirsi un buon livello di privacy.