investire-estero

Investire all’estero in tempo di pandemia: ecco dove e perché conviene

È inevitabile: quando ci troviamo ad affrontare un momento di difficoltà ecco che la prima cosa che crolla è il mercato immobiliare; si smette di investire e in concomitanza tutto crolla un po’ per volta. Questa volta però, i grandi investitori hanno compreso non solo l’importanza di non fermare il mercato ma addirittura le possibilità di guadagno. A svelarci tutto è Fabio Raffaeli, imprenditore specializzato in investimenti a Dubai che esamina il mercato immobiliare all’estero e svela dove e perché conviene investire oggi.

Il settore del real estate è stato impattato in modo significativo dal Covid-19 che ha colpito anche questo settore oltre a tutti gli altri che ha paralizzato; oggi il mercato si sta un po’ riprendendo ma gli strascichi della pandemia ancora si fanno sentire. Eppure, se c’è un risvolto positivo in tutto ciò è che è possibile fare investimenti immobiliari all’estero e nazionali davvero convenienti.

Il mercato immobiliare: com’è cambiato

In Italia si registrano alcuni trend: si cerca più spazio, contatto con la natura, la presenza di un giardino e non più la vicinanza al centro città. Anche all’estro questi trend sembrano resistere ma oltre agli investitori locali si fanno spazio gli investitori esteri che hanno individuato alcune città particolarmente convenienti per il rapporto prezzo-guadagno. Chi acquista casa per viverci si lascia influenzare da alcuni fattori come la presenza di spazi verdi e negozi nelle vicinanze, l’accessibilità economica e la comodità a raggiungere i luoghi di lavoro anche se ora con lo smart working sempre più diffuso questo ultimo punto è stato messo da parte. In Italia si continuano a preferire gli spazi verdi ed ecco che campagne e borghi stanno vivendo un momento di grande interesse.

Dove investire in immobili all’estero

Come si fa a decidere però dove investire in immobili all’estero? Fabio Raffaeli ha analizzato il mercato e svelato alcune mete particolarmente interessanti e convenienti. Al primo posto si collocano gli UK e in modo particolare l’Irlanda del Nord e la Gran Bretagna che si distinguono per un numero sempre maggiori di acquisti case e allo stesso tempo per prezzi decisamente vantaggiosi; in questo caso sono i quartieri residenziali periferici ad attirare l’attenzione.

Interessante anche il mercato della Spagna, in modo particolare di Canarie e Baleari che vengono scelte da italiani e non solo per poter avere una casa al mare di appoggio ma anche un luogo conveniente dove trascorrere l’età della pensione. Si agganciano a queste mete quindi anche Tenerife e altre zone limitrofe particolarmente vantaggiose dal punto di vista della qualità prezzo.

Sulla cresta dell’onda anche New York che dimostra di essere una meta interessante, dinamica e frizzante al centro del mercato immobiliare estero. Ma la meta più conveniente e vantaggiosa di tutte resta Dubai: a rendere particolarmente economica la scelta sono le tasse assenti e la situazione finanziaria che rende Dubai un vero paradiso fiscale. Il vero motivo per cui è particolarmente conveniente è la concomitanza di due fattori: da una parte il prezzo al metro quadrato è davvero vantaggioso, dall’altra il margine di guadagno è notevole sia in caso di affitti che di rivendita.

Perché investire all’estero è vantaggioso?

Ci sono diversi motivi per cui dovresti puntare sul mercato estero: il primo è la diversificazione; diversificare il portafoglio è una delle prime lezioni che insegnano nel settore degli investimenti, scegliere un mercato diverso da quello nazionale può aiutarti ad avere minore rischio in caso di oscillazioni. Secondo motivo è la tassazione agevolata, scegliendo però con cura il Paese dove fare gli acquisti. Terzo motivo è talvolta il costo della vita più basso, questo non vale in tutte le Nazioni ma è il caso ad esempio di Spagna e Portogallo che vengono infatti scelte come meta dai pensionati.