DSC_2276 (2)

Quinto appuntamento

Luciano Scali, memoria storica di Murlo, continua la sua narrazione intorno allo sviluppo delle miniere di lignite dal 1860 fino agli anni Cinquanta del secolo scorso. Il quinto appuntamento, fissato per giovedì 5 maggio (ore 21,15), è la seconda parte dedicata agli incidenti conosciuti nel periodo tra il 1927 e il 1948 al Pozzo del Cerrone.

10500504_936109446432206_5745163835326039671_n[1]

Per i 50 anni dalla scoperta di Poggio Civitate Murlo festeggia i 50 anni dal ritrovamento di Poggio Civitate, la scoperta più straordinaria sull’architettura etrusca (e gli scavi sono ancora in corso). Lo fa proponendo, per il secondo anno consecutivo, Bluetrusco, unico festival dedicato all’antico popolo, ideato e organizzato dal Comune insieme a università e autorevoli enti. Si tratta di un evento culturale ricco di spettacoli,sapori, esperienze, nel castello che apparteneva ai vescovi di Siena, e non solo: quest’anno il festival si espande anche a Chiusi e Volterra. Luci blu, musica jazz e blues nel nome della mitica nota magica della stessa cromia (sono attesi grandi artisti), per onorare la passione etrusca per i suoni. E ancora: conferenze, mostre, spettacoli, installazioni, degustazioni, cene nello stile dell’antico symposium che si alterneranno nel corso di un lungo periodo.
Bluetrusco ha un’anteprima tra il 20 e il 22 maggio, un corpo centrale di eventi culturali tra il 15 e il 31 luglio (con una Notte blu il 23 luglio, e l’aggiunta di una settimana musicale fino al 7 agosto). Infine, ci sarà un’appendice enogastronomica tra il 16 e il 18 settembre. In mezzo sono in programma laboratori, visite guidate, mostre, escursioni, con riferimento il castello e il museo di Murlo, antiquarium di Poggio Civitate.

GUARDA E/O SCARICA IL PDF DEL PROGRAMMA
BLUETRUSCO PROGRAMMA 2016 

 

DSC_9749DSC_9743DSC_9737DSC_0323DSC_9994DSC_9710DSC_0733