Senza categoria

01

L’unico festival dedicato all’antico popolo celebra i 50 anni dalla scoperta di Poggio Civitate

Bluetrusco torna nel castello di Murlo a metà settembre, per la precisione da venerdì 16 a domenica 18, per concentrarsi sul vino, l’enogastronomia, i paesaggi, tenendo sempre, come filo conduttore, la cultura etrusca. Ci sarà persino l’arrivo del Treno natura per sancire l’appuntamento conclusivo di un festival dallo straordinario successo, unico nel suo genere. Ma ci saranno uno spettacolo teatrale inedito dedicato a Murlo, incontri con importanti archeologi, laboratori, visite guidate. al museo. Così, dopo l’anteprima tra il 20 e il 22 maggio, e il corpo centrale degli eventi per tutta la seconda metà di luglio, accanto a tante altre iniziative, sta prendendo corpo un marchio, Bluetrusco, con il quale si identificano gli eventi culturali e lo sviluppo sostenibile di Murlo.

DSC_5742

“Castello di Murlo, Bletrusco, festival dedicato agli etruschi ed alle profonde relazioni fra la loro e la nostra storia. Come responsabile cultura di ANCI Toscana ho già proposto che la Regione si faccia carico di coinvolgere i tanti Comuni toscani ricchi di testimonianze di quella affascinante ed ancora misteriosa eredità in un grande progetto di respiro europeo. Ossia organizzare per il 2017 od il 2018 un evento di dimensione internazionale, di enorme attrazione turistica, che abbia la Toscana etrusca (magari in collegamento con Umbria e Lazio) al centro, attraverso una rete di musei e siti archeologici di eccezionale bellezza ma in secondo piano rispetto alla Toscana medievale o rinascimentale. Credo sarebbe una importante opportunità per tutti, esaltando una antica ed unica civiltà a cui il mondo guarda con interesse e curiosità”.

Bruno Valentini, sindaco di Siena